Ricarica rapida della batteria con Qualcomm Quick Charge

In questa guida vi parleremo sulla ricarica rapida della batteria con il sistema Quick Charge di Qualcomm. Probabilmente, la batteria del proprio smartphone è uno dei più gravi problemi di cui tutti siamo vittime e, anche se ci sono stati dei miglioramenti nella durata della batteria degli smartphone, sappiamo che, grazie all’enorme quantità di ore di uso e le tante app in secondo piano che abbiamo, le batterie finora non riescono a essere sufficienti.

Per fortuna, possedere un power bank permette di non preoccuparci della autonomia dei nostri smartphone ma, c’è un problema che tutt’oggi esiste: la velocità di ricarica più rapida. È vero, molti brand hanno il proprio sistema di ricarica intelligente, i quali leggono il dispositivo collegato per fornire una ricarica più veloce ed efficiente.

Ma, se ti dicessi che puoi ricaricare la batteria del tuo smartphone da 0% a 50% in solo 40 minuti?

Quick Charge: la tecnologia di ricarica rapida di Qualcomm

Da un paio di anni è uscita alla luce, dalla mano di Qualcomm, marchio incaricato di costruire processori per molti smartphone Android, la tecnologia di ricarica rapida Quick Charge. La sua prima versione 1.0, permette di ricaricare fino a un 40% più veloce rispetto a una caricabatterie convenzionale.

Un anno dopo, nei primi mesi del 2015, Qualcomm ha lanciato la versione 2.0 che migliora il tempo di ricarica fino al 75% e aumenta la compatibilità con un maggior numero di dispositivi e accessori: caricabatterie da muro, da auto e power bank.

Con questa nuova versione, il marchio ha organizzato una prova dove hanno ricaricato vari Google Nexus 6 allo stesso tempo con diversi caricabatterie, uno di quelli con Quick Charge 2.0

Durata della prova: 40 minuti, alla fine, lo smartphone che si stava ricaricando con il caricabatterie comune aveva solo un 22% di batteria, invece, quello con Quick Charge 2.0 aveva un 50% di carica! Geniale, vero?

Come funziona la ricarica rapida di Qualcomm?

Un caricatore comune di uno smartphone fornisce una tensione costante da 5V e una intensità da 1A o 2A, invece, un caricabatterie o power bank con la tecnologia Quick Charge 2.0 fornisce una tensione in uscita da 5V, 9V fino a 12V.

caricatore usb ricarica rapida

L’idea di Qualcomm con lo sviluppo della tecnologia Quick Charge, come in altri sistemi di ricarica veloce, è quella di ottimizzare il trasferimento di energia nei primi momenti della ricarica, permettendo una maggiore tensione nel dispositivo al momento della ricarica.

In modo che, l’utente può scollegare il suo smartphone con un livello di carica sufficiente dopo un periodo breve di ricarica, come abbiamo visto nel video di prima.

C’è da dire che lo smartphone non si ricaricherà da 70% a 100% così velocemente come succede da 0% a 60%, questo perché il trasferimento di energia negli ultimi momenti è molto più basso, indipendentemente della tecnologia di ricarica che si stia utilizzando.

In questo video puoi vedere una spiegazione fatta da Qualcomm sul funzionamento della tecnologia Quick Charge 2.0:

Quick Charge 3.0, verso una ricarica rapida più efficiente

Con l’ultima versione, Qualcomm rassicura una ricarica 4 volte più veloce rispetto alla convenzionale e un 38% più efficiente rispetto alla tecnologia precedente Quick Charge 2.0.

Questa è la principale caratteristica di Quick Charge 3.0: migliorare l’efficienza energetica facendo uso della stessa potenza massima da 18W di Quick Charge 2.0 e raggiungere un livello superiore di ricarica superiore nello stesso periodo di tempo.

Il motivo di questo miglioramento dell’efficienza è grazie all’algoritmo INOV (Intelligent Negotiation for Optimum Voltage). Questo algoritmo permette al dispositivo determinare il livello di potenza di cui ne ha bisogno durante il processo di ricarica.

Come funziona Quick Charge 3.0?

Quick Charge 2.0 fornisce voltaggi da 5V/2A, 9V/2A e 12V/1.67A, Quick Charge 3.0, invece, supporta un’ampia selezione di tensioni che partono dai 3.2V e arrivano ai 20V in incrementi da 200 mV, cioè, la ricarica è dinamica, permettendo che il dispositivo mobile aggiusti il voltaggio di ricarica necessario in ogni momento.

quick charge 3.0 vs 2.0

In questo modo, il voltaggio si riduce gradualmente negli ultimi istanti del processo di ricarica, il che implica una maggiore efficienza energetica perché si spreca meno energia in forma di calore. Prima, questo fatto lanciava l’allarme della temperatura dello smartphone e riduceva la vita utile della batteria.

Quali sono i dispositivi che sono compatibili con la ricarica rapida Quick Charge 3.0?

Quick Charge non è una tecnologia esclusiva di Qualcomm, perché può essere implementata in qualunque dispositivo (che abbia un processore Snapdragon) indipendentemente dal brand.

I requisiti per approfittarne della ricarica rapida di Qualcomm sono:

  • Avere un dispositivo che sia compatibile con la tecnologia Quick Charge 2.0 o 3.0.
  • Una fonte di alimentazione: caricabatterie USB o power bank con tecnologia Quick Charge e con la certificazione Qualcomm.

Attualmente, nel mercato si trova un maggior numero di dispositivi compatibili con Quick Charge 2.0. Nel caso di Quick Charge 3.0 è disponibile solo in un gruppo piccolo di smartphone, grazie all’uso di processori Snapdragon più recenti. Alcuni dei modelli che sono compatibili con Quick Charge 3.0 sono: HTC One A9, HTC 10, LG G5, HP Elite x3, LeTv Le MAX Pro e Xiaomi Mi5, e altri.

devices quick charge 2.0 and 3.0

Puoi scaricare l’elenco intero dei dispositivi ufficiali compatibili con Quick Charge qui.

Compatibilità tra Quick Charge 3.0 e Quick Charge 2.0

Quick Charge 3.0 è compatibile con le versioni precedenti 2.0 e 1.0.

Cioè, puoi usare un caricabatterie con Quick Charge 3.0 in un dispositivo con Quick Charge 2.0: il dispositivo si ricaricherà con il voltaggio da Quick Charge 2.0. Ugualmente, puoi usare un caricabatterie Quick Charge 2.0 in un dispositivo con Quick Charge 3.0: il dispositivo si ricaricherà con Quick Charge 2.0.

Qui potete vedere le differenze tra i valori di ricarica di ognuna delle versioni di Qualcomm Quick Charge:

Quick Charge 1.0Quick Charge 2.0Quick Charge 3.0
Tensioni5V5V/9V/12V3,2-20V
Max. Potenza10W18W18W
SoCsSnapdragon 600Snapdragon 200, 400, 410, 615, 800, 801, 805, 808, e 810.Snapdragon 820, 620, 618, 617, e 430

Ricarica intelligente Vs Ricarica Rapidaquick charge vs smart charge

Entrambi le definizioni possono confondere al Cliente:

Ricarica intelligenteRicarica rapidaIn combinazione

La ricarica intelligente è una tecnologia che includono alcuni brand fabbricanti di accessori nei suoi power bank e caricatori per leggere i dispositivi collegati e fornire la corrente necessaria a ognuno di loro in un modo molto più efficiente.

Grazie a questo, il dispositivo riceve la corrente di cui ne ha bisogno e così si ricarica più velocemente. Alcuni esempi di ricarica intelligente sono PowerIQ di Anker, AlPower di Aukey, iSmart di RAVPower o Smart di EasyAcc.

La ricarica rapida è una tecnologia propria del dispositivo che permette di lavorare con tensioni alte nelle prime fasi della ricarica della batteria, riuscendo a ricaricare più del 50% in un tempo molto corto rispetto alla ricarica tradizionale, così come succedeva anche con la ricarica intelligente.

Esistono varie tecnologie di ricarica veloce, noi in questa guida, parliamo sulla tecnologia Quick Charge, sviluppata da Qualcomm Technology.

Questi brand siccome incorporano la tecnologia Quick Charge nei suoi accessori, permettono di ricaricare i dispositivi che ammettono ricarica rapida così come quelli che non sono compatibili con questa tecnologia, in quei casi entra in scena la ricarica intelligente.

caricatore quick charge smart charge

Il problema ce lo troviamo quando alcuni marchi su Amazon approfittano d’intitolare i suoi prodotti con l’etichetta di “ricarica rapida” quando in realtà non hanno la tecnologia Quick Charge. Hanno solo la ricarica intelligente, la quale, in effetti, può essere un po più veloce di quella tradizionale, ma non è mai così rapida come quella sviluppata da Qualcomm.

Domande frequenti

Come posso sapere se il mio dispositivo è compatibile con il sistema di ricarica rapida Qualcomm?

Nelle caratteristiche tecniche del tuo dispositivo è indicato se esso è compatibile o meno con Quick Charge 2.0 o 3.0, inoltre, in quel caso, il logo di Qualcomm Quick Charge è stampato sulla scatola. Anche, puoi scaricare questo elenco per vedere i dispositivi che hanno la certificazione Qualcomm.

Posso utilizzare un accessorio con ricarica rapida in un dispositivo senza questa tecnologia?

Si, puoi utilizzarlo. Se il tuo dispositivo non è compatibile con la tecnologia Quick Charge, al momento di usare un caricabatterie o un power bank con ricarica rapida, questo ricarica il dispositivo come se fosse un caricatore comune.

Funziona un caricatore o un power bank con Quick Charge 3.0 in un dispositivo con Quick Charge 2.0?

L’ultima versione di Quick Charge è compatibile con tutte le versioni precedenti. Quello si, il caricatore o il power bank funzionerà con il voltaggio di Quick Charge 2.0.

La porta con Quick Charge supporta 5V, 9V e 12V, quale voltaggio dovrei scegliere per il mio dispositivo?

La tecnologia di Qualcomm riconosce il dispositivo. In più, ha dei circuiti di protezione contro sovracorrente e cortocircuiti, per cui non dovrai preoccuparti se il caricabatterie sovraccarica il tuo dispositivo.

È compatibile Quick Charge con iPhone o iPad?

Quick Charge non è compatibile con i dispositivi iOS, però, puoi usare un caricatore USB e/o caricabatterie portatile con ricarica rapida per fare una ricarica convenzionale.

È compatibile Quick Charge con Samsung S6 o S7?

I dispositivi Samsung sono compatibili con Quick Charge 2.0. Nel elenco ufficiale troverai tutti i dispositivi compatibili.

Ci piacerebbe conoscere come ti è sembrata questa Guida con l’obiettivo di continuare a migliorare. Per cui, puoi valutarla lasciando il tuo voto con l’aiuto delle stelle gialle e scrivendo la tua opinione nei commenti di sotto:

(1 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Leave a Comment