Guida per acquistare un caricabatterie USB su Amazon

In questa guida vi parleremo sui caricabatterie usb per smartphone e altri dispositivi: iPad, tablet, power bank… Troverai tutta l’informazione di cui ne hai bisogno per scegliere un caricatore rapido e con la potenza necessaria per utilizzarlo con tutti i tuoi gadget prescindendo dell’utilizzo di caricabatterie antichi.

“Una sola presa per ricaricarli tutti”Guadagna tempo, peso e spazio con caricabatterie di grande potenza e molteplici porte.

Anche, abbiamo confezionato un elenco dove vi consigliamo i migliori caricabatterie USB, con base nei nostri criteri, dopo un estensivo studio del mercato.

Perché dovresti acquistare un caricabatterie USB?

Certo, a casa troviamo dei caricatori per smartphone e altri dispositivi i quali non usiamo più ma che teniamo nel cassetto come riserva. Queste prese da muro, anche se servono, eccome, per ricaricare i propri gadget, non sono pronte per soddisfare le esigenze di ricarica del mercato attuale e non ricaricheranno così velocemente i nuovi dispositivi.

Il problema è dovuto al fatto che i caricabatterie USB antichi hanno una potenza di ricarica minore, cioè, a 5V la corrente di uscita che forniscono è bassa, di 500 mAh o 1A.

Molti smartphone attuali si ricaricano a 1A ma, se vogliamo utilizzarlo per ricaricare un dispositivo di maggiore capacità (tablet, iPad o power bank) con 500 mAh o anche con 1A, il tempo di ricarica sarebbe eccessivo.

Inoltre alla bassa potenza, un altro problema al quale ci troviamo di fronte con i caricatori antichi e anche quelli nuovi (quelli che includono gli smartphone) è che hanno poche porte di uscita.

Questo può significare un problema oggi giorno perché, inoltre allo smartphone, usiamo altri dispositivi nella quotidianità (tablet, iPad, altoparlanti Bluetooth, power bank…) e abbiamo, perciò, bisogno di prese libere per ricaricare ognuno di loro, sennò, dovrai aspettare a ricaricare uno a uno.

Pregi e svantaggi dei caricabatterie USB antichi e attuali

Queste 3 caratteristiche riassumono i motivi per cui dovresti acquistare un solo caricabatterie per il tuo smartphone e gli altri apparecchi elettronici:

I nuovi caricatori USB sono pronti per ricaricare molteplici dispositivi alla volta, grazie a possedere varie uscite USB e avere la potenza (W) sufficiente in modo che la velocità di ricarica sia la massima permessa in ogni dispositivo, i quali hanno un tempo minimo di ricarica.

Svantaggi dei caricabatterie USB antichi

caricatore usb 500ma

  • Potenza di uscita minore (W)
  • Presa USB da muro singola
  • Una presa per caricatore

Pregi dei caricabatterie USB attuali

aukey caricabatterie cellulare

  • Potenza di uscita maggiore (W)
  • Caricatore con molteplici porte USB
  • Universale e compatibile con tutti i brand
  • Guadagna peso e spazio
  • Porte intelligenti: ricarica più veloce ed efficiente
  • Compatibile i sistemi di ricarica rapida e l’USB type C

Caratteristiche di un caricabatterie USB

Nel momento di acquistare un caricatore USB dobbiamo avere in considerazione la tensione e la corrente di uscita (Output), queste sono indicate nello stesso caricabatterie così come nel foglio con le caratteristiche tecniche del prodotto:

caricabatterie caratteristiche

Voltaggio (V)

Un caricatore comune ha una tensione di uscita da 5V (sempre un po di più o di meno), cioè, il voltaggio utilizzato per ricaricare la batteria dei nostri smartphone, tablet, ebook…

Anche, con l’arrivo della tecnologia di ricarica rapida negli smartphone, i caricatori possono raggiungere un voltaggio più elevato mentre ricaricano gli smartphone che ammettono questo sistema, ricorda: questo succede solo durante le primi fasi della ricarica.

Perciò, troviamo nelle caratteristiche tecniche di molti caricabatterie USB tensioni di uscita anche da 12V.

Intensità (I)

L’intensità della corrente, misurata in Ampere (A), è quella capace di fornire il caricabatterie al dispositivo.

La corrente indicata è la massima che può fornire ogni porta USB del caricabatterie. Questo però, non vuol dire che il dispositivo riceva tutta quella corrente, perché dipenderà dallo stesso dispositivo.

Potenza (W)

La potenza è il prodotto del voltaggio per l’intensità: P=V x I, misurato in Watt (W).

Comunemente, nei caricabatterie USB, la potenza massima di uscita è una delle caratteristiche che si usa come misura di riferimento per sceglierne uno, così come succede con la capacità (mAh) nei power bank.

Esempio con un caricabatterie USB Aukey da 42W

Analizziamo le caratteristiche tecniche di questa presa da muro USB Aukey da 42W e 3 porte di ricarica:

caricabatterie aukey

 

caricabatterie usb caratteristiche tecniche

  • La porta arancione ha una uscita con ricarica veloce, essendo capace di ricaricare dispositivi compatibili con questo sistema a tensioni più elevate: da 9V e 12V con Quick Charge 2.0. Inoltre, può utilizzarsi questa porta per ricaricare dispositivi senza ricarica rapida a una tensione da 5V e una corrente massima da 2A.
  • Le due porte verdi non sono di ricarica rapida, la tensione di uscite di esse è sempre da 5V, ma hanno anche il sistema di ricarica intelligente AlPower per fornire la corrente massima permessa a ogni dispositivo collegato. Ognuno fornisce una corrente massima da 2,4A, essendo il totale da 4,8A.

Qual è la potenza massima capace di fornire il caricabatterie?

Per calcolare la potenza totale massima deve sommarsi la potenza massima di ognuna delle porte:

  • Porta USB1: 5V x 2,4A = 12W
  • Porta USB2: 5V x 2,4A = 12W
  • Porta Quick Charge 2.0: 9V x 2A o 12V x 1,5A = 18W

Nel caso della porta arancione, si sceglie la maggior potenza che essa potrebbe fornire.

POTENZA CARICABATTERIE = 12W + 12W + 18W = 42W

Perché un caricabatterie USB di alta potenza è meglio?

Se unicamente lo utilizzerai per uno smartphone non è necessario scegliere quello di maggior potenza, ma se ha in mente utilizzarlo per ricaricare tutti i tuoi dispositivi: smartphone, tablet/iPad, power bank… ti consigliamo di scegliere uno che abbia molteplici porte USB e una potenza sufficiente in modo che i dispositivi si ricarichino più velocemente.

Un caricatore USB di maggior potenza (W) permette ricaricare vari dispositivi alla volta in tempi di ricarica minori.

Vediamo il seguente esempio, vogliamo ricaricare 3 dispositivi alla volta con un caricatore USB:

DispositiviCapacità (mAh)Tensione (V)Intensità (A)Potenza (W)Tempo di ricarica (h)
Smartphone3000 mAh5V1A5W3h
Tablet8000 mAh5V2,1A10,5W3,80h
Power bank20000 mAh5V2,4A12W8,30h
TOTALE5V5,5A27,5W15,10h

I dati indicati nella tabella sono:

Capacità (mAh)
Capacità della batteria memorizzata nel dispositivo.
Tensione (V)
Tensione d’ingresso necessaria per la ricarica del dispositivo. Come sappiamo, sempre è da 5V negli smartphone e gadget.
Intensità(A)
Corrente d’ingresso massima che è capace di assumere il circuito interno del dispositivo. Se il caricatore fornisce più corrente della necessaria non succede niente perché il circuito interno è il quale gestisce la quantità di energia necessaria in ogni istante, fino al massimo.
Potenza (W)
È la potenza massima che esige ogni dispositivo per la ricarica. Ricordiamo che è il prodotto della tensione per l’intensità P= V x I.
Potenza (W)
È il tempo minimo di ricarica di cui ne ha bisogno ogni dispositivo per ricaricarsi al completo, questo con le condizioni ideali di ricarica e fornendogli una corrente costante e di valore massimo. Si calcola come:

Tempo di ricarica (h) = Capacità (mAh) / Intensità (A)

1A = 1000 mA​

Come possiamo vedere, la potenza di cui ne hanno bisogno questi dispositivi per ricaricarsi alla volta nel minor tempo possibile è da 27,5W.

Perciò, utilizzando un caricabatterie che sia capace di fornire questa potenza o una maggiore, i dispositivi si ricaricheranno più velocemente, perché soddisfa la potenza massima richiesta da ognuno di loro, sempre pensando che ci siano le condizioni ideali per la ricarica.

Per esempio, utilizzando questa presa da muro USB Aukey da 30W:

caricabatterie usb da muro alta potenza

La potenza richiesta è da 27,5W con una corrente totale da 5,5A.

Caratteristiche tecniche Caricatore USB Aukey 30W

  • Potenza: 30W
  • Nº Porte USB: 3
  • Uscita USB: 5V/2,4A (massima) ogni porta
  • Corrente massima: 6A
  • Tipo: Caricatore da muro

Ognuna delle porte è capace di fornire un massimo da 2,4A e, secondo le caratteristiche tecniche, nel caso di collegare vari dispositivi alla volta, la corrente massima a fornire si limita a 6A invece di fornire 7,2A. Perciò, la sua potenza è da 30W (5V x 6A).

Cosa accade se la potenza del caricabatterie fosse minore?

Abbiamo visto che con il caricatore da 30W si ottiene una velocità di ricarica rapida per tutti i dispositivi al soddisfare la richiesta di potenza massima da ognuno di loro. Ma, se utilizziamo un caricabatterie di minor potenza, la corrente fornita in ogni porta sarebbe minore e il tempo di ricarica dei dispositivi aumenterebbe, vediamo un esempio:

caricabatterie usb da muro bassa potenza

La potenza richiesta è da 27,5W ma il caricabatterie solo fornisce 24W.

Caratteristiche tecniche Caricatore USB 24W

  • Potenza: 24W
  • Nº Porte USB: 3
  • Uscita USB: 5V/2,4A (massima) ogni porta
  • Corrente massima: 4,8A
  • Tipo: Caricatore da muro

Per questo esempio didattico, abbiamo immaginato le caratteristiche del caricatore: una potenza massima da 24W e fornendo una corrente totale da 4,8A.

Ogni dispositivo riceve meno corrente grazie al totale da 4,8A, elevandosi in questo modo il tempo necessario per la ricarica:

DispositiviCapacità (mAh)Intensità ammessa (A)Intensità ricevuta (A)Tempo di ricarica (h)
Smartphone3000 mAh1A1A3h
Tablet8000 mAh2,1A1,8A4,4h
Power bank20000 mAh2,4A2A10h
TOTALE5,5A4,8A17,44h
Per concludere, vediamo che, se il caricabatterie USB ha maggior potenza, più veloce sarà la ricarica dei dispositivi collegati, questo perché può soddisfare la richiesta di potenza di ognuno di loro.

Ricarica intelligente nei caricabatterie

Finora abbiamo parlato delle caratteristiche tecniche basiche di qualunque caricatore USB, ma senza nominare una caratteristica che, molti di loro includono in modo da ottimizzare la ricarica dei dispositivi.

Cos’è la ricarica intelligente?

Attraverso il sistema di ricarica intelligente, il caricabatterie è capace di leggere i dispositivi collegati in ognuna delle sue porte e distribuire la corrente totale tra di loro, in modo da ottenere una ricarica più veloce ed efficiente.

  • Ha senso parlare di ricarica intelligente quando abbiamo vari dispositivi ricaricandosi alla volta.
  • L’utente non ha da preoccuparsi riguardo a in quale porta deve collegare il suo dispositivo per ricaricarsi più velocemente.
  • La maggioranza dei brand specializzati hanno ricarica intelligente nei suoi caricatori, alcuni nomi di questa tecnologia che potrai trovare su Amazon sono: AlPower (Aukey), iSmart (RAVPower) o PowerIQ (Anker).

Come identificare un caricabatterie con ricarica intelligente

Caricabatterie senza porte intelligenti

Caricabatterie senza porte intelligenti

  • Caricatore da 17W 5V/3,4A
  • Due porte di uscita: 5V/1A e 5V/2,4A

Questo caricatore ha due uscite di diverso amperaggio: 1A e 2,4A, a seconda del dispositivo che si vuole ricaricare.

Caricabatterie con porte intelligenti

  • Caricatore da 24W 5V/4,8A
  • Due porte di uscita: 5V/2,4A

Il caricatore Aukey ha entrambe le sue porte con lo stesso amperaggio da 2,4A e, grazie al sistema AlPower non dobbiamo preoccuparci in quale porta dovremmo collegare il dispositivo per ottenere una ricarica più veloce.

Come funziona la ricarica intelligente in un caricabatterie USB

Vediamo un esempio di ricaricare 3 dispositivi alla volta utilizzando due caricatori della stessa potenza ma con uno di loro che ha la ricarica intelligente:

SENZA LA RICARICA INTELLIGENTE

Ogni porta del caricatore fornisce un amperaggio specifico e dovremmo collegare ogni dispositivo a seconda della sua capacità in una porta specifica in modo da ottenere una ricarica più veloce.

Questo è un esempio esagerato per capire come si vede influenzato il tempo di ricarica secondo la porta utilizzata:

ricarica lenta e inefficiente caricabatterie usb

Questo caricabatterie ha due porte da 2,1A e 2,4A che dovrebbero usarsi per i dispositivi di maggior capacità. La terza, da 1A, è ideale per gli smartphone.

Nel nostro esempio, abbiamo collegato i dispositivi nella porta scorretta per vedere i tempi di ricarica.

In questo caso, dobbiamo preoccuparci in quale porta colleghiamo ogni dispositivo, in modo da ottenere una ricarica più veloce.

DispositiviCapacitàIntensità ricaricaTempo di ricarica
Smartphone3000 mAh1A3h
Tablet8000 mAh2,1A3,80h
Power bank20000 mAh1A20h
TOTALE4,1A26,8h

CON LA RICARICA INTELLIGENTE

Tutte le porte hanno lo stesso amperaggio e non c’è bisogno di collegare il dispositivo in una porta in specifico.

La porta è intelligente e identifica il dispositivo collegato fornendo così la corrente necessaria fino al massimo ammesso dal dispositivo:

ricarica rapida ed efficiente caricabatterie usb

Il caricatore ha 3 porte che forniscono 2,4A ognuna fino a un massimo da 4,8A in ricarica in simultanea.

In questo caso, si distribuisce la corrente fino a 4,8A tra i dispositivi collegati.

Come possiamo vedere, si ottiene una ricarica più rapida dei dispositivi indipendentemente dalla porta dove siano collegati:

DispositiviCapacitàIntensità ricaricaTempo di ricarica
Smartphone3000 mAh1A3h
Tablet8000 mAh1,9A4,20h
Power bank20000 mAh1,9A10,50h
TOTALE4,8A17,70h

Ci piacerebbe conoscere come ti è sembrata questa Guida con l’obiettivo di continuare a migliorare. Per cui, puoi valutarla lasciando il tuo voto con l’aiuto delle stelle gialle e scrivendo la tua opinione nei commenti di sotto:

(3 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Leave a Comment